martedì 2 maggio 2017

Joseph Gordon-Levitt e Al Gore per il documentario "An Inconvenient Sequel"

Il 6 maggio, Joseph Gordon-Levitt presenterà una Q&A al Greek Theatre di Los Angeles, prima della proiezione gratuita di "An Inconvenient Sequel: Truth to Power", documentario che pone l'attenzione sui cambiamenti climatici del nostro pianeta. Anche Al Gore sarà presente all'evento.


Un tema molto importante per Joseph che recentemente, insieme a Chloe Sevigny, ha preso parte anche al breve filmato della Sierra Club e diretto da Darren Aronofsky, in cui invitava a partecipare alla "People's Climate March" tenutosi il 29 Aprile.



Joseph alla "People's Climate March" del 2014

«Sono rimasto piacevolmente sorpreso ed incoraggiato [dal fatto che questo tema, ndr] possa arrivare ad una legislazione vera e propria, e questo potrebbe fare la differenza. È il momento di marciare di nuovo.»

Qui il trailer del documentario.
Joseph Gordon-Levitt Italia ©

domenica 8 gennaio 2017

Curiosità su "Premium Rush - Senza Freni"

Joseph Gordon-Levitt nell'adrenalinico film diretto da David Koepp, interpreta un pony express in bicicletta coinvolto in un inseguimento a causa di un pacco misterioso che gli è stato consegnato.

Il film uscito in America nell'agosto 2012, è arrivato in Italia direttamente in Dvd e Blu-Ray 5 mesi dopo.


Tre piccole curiosità sul film:
  • Durante le riprese, Joseph ha sbattuto con la bicicletta sulla parte posteriore di un taxi che si è immesso su strada per sbaglio, e per l'impatto l'attore ha colpito e rotto il parabrezza posteriore della vettura. L'incidente gli è costato un profondo taglio sul braccio e 31 punti di sutura. Joseph però si è preso tutta la responsabilità dicendo che "andava troppo veloce". La  scena del post incidente è stata inserita nei titoli di coda del film (potete vederla qui).
  • Il film è stato girato interamente nella città di New York: Central Park, Columbia University, Columbus Circle, Upper West Side, Xavier High School - 30 W16th Street.
  • Durante la scena in cui Wilee insegue Manny con la bici in giro per New York, passano attraverso la strada 2880 Broadway dove si può vedere il "Tom's Restaurant", il popolare ristorante apparso nello show tv "Seinfeld".
Joseph Gordon-Levitt Italia ©

mercoledì 16 novembre 2016

Snowden: recensione in anteprima del nuovo film di Oliver Stone

Snowden, presentato quest'anno in Italia in anteprima alla Festa Del Cinema di Roma, sta per arrivare in tutti i cinema italiani.



Il film, che segna il ritorno di Oliver Stone dietro la macchina da presa, si concentra negli anni compresi tra il 2004 e il 2014: Edward Snowden, inizia il suo lavoro come tecnico informatico della CIA dopo aver lasciato l'addestramento nell'esercito a causa di un infortunio alle gambe. Si fa strada tra i vari settori dello spionaggio online, ma vive male i suoi giorni dentro l'agenzia americana in quanto il suo lavoro va contro i suoi principi morali.

Quello che ci racconta Oliver Stone non sono solo fatti ed eventi che hanno portato al caso Datagate nel 2014: con questo film il regista vuole raccontarci la vita di un cittadino qualsiasi tradito dalla fiducia che aveva riposto nel governo americano. Importanti sono tutte le scene tra Edward e Lindsay, sua compagna e ponte di collegamento per il ragazzo, tra il dovere verso la sua Nazione e la salvaguardia dei diritti dei cittadini. È con lei, e grazie a lei, che Snowden non gira le spalle a quello che scopre (e vede) nelle basi della NSA.

Dopo The Walk, Joseph Gordon-Levitt torna a raccontare le gesta di un uomo coraggioso. Anche questa volta il lavoro che fa sulla sua voce per meglio avvicinarsi al vero protagonista della vicenda, è decisamente superlativo. Il finale, che contiene una sorpresa, ne è la prova.



Ottimo il cast tutto, compresa la splendida Shailene Woodley che offre una preziosa interpretazione di una donna forte.
Snowden uscirà nelle sale italiane il 24 Novembre, molto probabilmente anche in versione originale. Continuate a seguire la pagina Facebook per tutti gli aggiornamenti su poster, trailer e clip italiane del film.

Ringrazio Sara S. e la Bim Distribuzione.

Joseph Gordon-Levitt Italia ©

venerdì 21 ottobre 2016

Sovereign

Joseph Gordon-Levitt è il protagonista del thriller sci-fi diretto da Marc Munden, un uomo che, dopo aver saputo della misteriosa scomparsa della sua ex moglie e del suo intero equipaggio, esplorerà la loro stazione spaziale per scoprire la verità sulla loro scomparsa, costringendosi confrontarsi con il rischio di dover perdere la sua ex moglie.



A produrre la pellicola saranno gli stessi produttori di "Arrival", Shawn Levy, Dan Levine e Dan Cohen. Jack Thorne sta facendo una ri-scrittura della sceneggiatura, precedentemente realizzata da Geoff Tock e Gregory Weidman.
Non si conoscono ancora altri dettagli sul cast o sull'inizio delle riprese.

Joseph Gordon-Levitt Italia ©

domenica 21 agosto 2016

Joseph promuove Snowden su Reddit: "La tecnologia non è qualcosa da cui fuggire ma qualcosa a cui avvicinarsi."

Appuntamento fisso per Joseph, che il 19 Agosto, sceglie ancora Reddit per promuovere i suoi progetti: Snowden, in uscita in America il 16 Settembre, e il video "Are you there, Democracy? It’s me, the Internet" realizzato con la Hitrecord.

facebook.com/JoeGordonLevitt
Ecco alcune delle domande fatte:

In che modo le informazioni rilasciate da Snowden hanno influenzano la tua vita o l'opinione che hai verso il governo? (rkyazmin)
Io tendo ad essere molto ottimista riguardo la tecnologia. Sono cresciuto vicino al computer. Ho dato vita ad una società la quale sarebbe impossibile da gestire senza Internet. Mi sento ancora positivo riguardo questo tema e riguardo il futuro, ma penso che le rivelazioni di Snowden mi abbiano fatto aprire gli occhi sui potenziali aspetti negativi della nuova tecnologia della nostra generazione. Ogni tecnologia può essere utilizzata per il bene o per il male, di solito si tratta di una via di mezzo.

Wow, hai dato a Snowden [riferito al video, ndt] un tema o hai semplicemente riadattato il suo discorso? Ti aspettavi un'opinione così positiva? (Candybomberz)
Grazie per la visione!! (Spesso rispondo a domande sui burritos a colazione e cose simili, ma è bello quando qualcuno guarda i nostri lavori). Snowden ha risposto alla stessa domanda, come tutti coloro che hanno contribuito al progetto: "La tecnologia di oggi è un bene o un male per la democrazia?". Ci sono stati discorsi molto lunghi e noi abbiamo cercato di ritagliarli per entrare in un video di tre minuti. Mi piace il suo ottimismo. Credo che siano in molti a pensare che lui sia un pessimista dopo aver rivelato la verità su alcuni fatti negativi che stavano accadendo (e che succedono ancora oggi). Condivido la sua convinzione che alla fine il bene superi il male, e che tecnologia non sia qualcosa da cui fuggire ma qualcosa a cui avvicinarsi.

Chi è la persona più bella con cui hai mai lavorato? (Jake_68)
John Lithgow, al pari di Bryce Dallas Howard, al pari di Don Cheadle. Hmm.. anche Ben Schwartz, Robert Zemeckis, e aspetta, parlando di Snowden, anche Shailene Woodley è davvero una bella persona.

Hey Joseph! Hai lavorato nell'industria cinematografica praticamente da tutta la vita. Chi sono stati i tuoi modelli da bambino, da giovane, da adulto, e adesso? Hai mai avuto modo di lavorare con loro durante la tua carriera? (Rynozoom)
Probabilmente il mio primo attore preferito è stato Dustin Hoffman. Ancora non l'ho incontrato e spero di farlo un